Vincitori OrangoBando 2a edizione

Immagine rimossa.

L'OrangoBando, il bando di coproduzione interno di CITA, ha avuto quest'anno un buon successo tra i nostri soci, sono arrivate candidature da parte di molte compagnie e tutti i progetti presentati sono molto validi.  

Come annunciato in sede di bando, per la selezione la commissione ha tenuto conto dei seguenti parametri:

professionalità e capacità produttiva e organizzativa della compagnia (compagnia già esistente);

numero di spettacoli e fatturato in cooperativa negli ultimi 2 anni (compagnia già esistente);

innovatività del progetto (nuovi progetti);

internazionalizzazione del progetto.

 

Ecco dunque i vincitori dell'OrangoBando.

Per la categoria "Compagnia consolidata, per la creazione di un nuovo spettacolo" vince Luigi Ciotta.

Per la categoria "Compagnie consolidate, a supporto di spettacoli esistenti" vincono Giorgio Bertolotti e il Circo Puntino.

Per la categoria "Nuove compagnie, per la creazione di nuove produzioni" vincono Simona Ferrara e Fabio Saccomani.

LUIGI CIOTTA

Luigi Ciotta è attore di teatro, clown, buffone, artista di strada e presentatore di varietà. Nato a Palermo nel 1979, si trasferisce a Bologna per frequentare l’università e si laurea con una tesi in Storia dell’Arte Medioevale.

La passione per il teatro lo spinge a trasferirsi a Torino, dove frequenta il corso professionale della Performing Art University diretta da Philip Radice. Dal 2005 in poi si esibisce in tutto il mondo con i suoi spettacoli originali e nel 2009 vince il concorso Cantieri di Strada per la categoria “OneManShow” della FNAS (Federazione Nazionale Artisti di Strada), con lo spettacolo Funky Pudding. Nel 2014 vince nuovamente questo premio con lo spettacolo Sweet Dreams. Dal 2016 conduce workshop di clown e porta in tutta Europa ed oltre le sue produzioni: Tutti in Valigia (Everything in a Suitcase), Sweet Dreams, Funky Pudding, Shoeshine e La Nasca. 

Genere: Teatro di strada

Nazionalità: ITALIA

Residenza: TORINO

Sito: www.luigiciotta.com

GIORGIO BERTOLOTTI

Lo stravagante acrobata Giorgio Bertolotti su un monociclo dà prova della sua sensualità, della sua destrezza e della sua esilarante unicità. Nel suo Unicycle Dream Man stupisce il pubblico con un originale performance di equilibrismo su una ruota, in uno spettacolo frizzante e imprevedibile, dando vita a uno spogliarello strampalato, adatto ad ogni tipo di pubblico.

Genere: Teatro di Strada, Monociclo, Clownerie

Nazionalità: ITALIA

Residenza: ASCOLI

Sito: https://www.facebook.com/giorgio.bertolotti.353

CIRCO PUNTINO

Dall'incontro tra un manipolatore di oggetti e un'acrobata della ruota tedesca nasce Circo Puntino, un mix di salti e colpi di scena, il tutto mescolato con la musica dal vivo. “Circo” perché è il momento d'incontro di tutte le arti sceniche. “Puntino” perché togliendo il surplus ciò che rimane è solo l'essenziale: la fragilità e l'emozione.

Genere: Acrobatica, Giocoleria, Ruota Tedesca, Monociclo

Nazionalità: ITALIA

Residenza: TORINO

Sito: http://circopuntino.blogspot.it/

SIMONA FERRARA

Studia nella scuola di Circo Carampa a Madrid specializzandosi in discipline aeree. A Torino approfondisce il lavoro con il teatro di figura, lavorando con Maurizio Lupi e partecipando a corsi di formazione nel MAF di Pinerolo e iniziando gli studi all’Accademia di Belle Arti di Torino nell’indirizzo di scenografia teatrale.

Lavora con Marco Alotto in Polonia con Il Treno della Memoria e in Francia con I Muri. Al festival torinese di Lingue in Scena, partecipa diversi anni come attrice e assistente alla scenografia.

Approfondisce gli studi interessandosi alla danza Butoh ed al teatro fisico, frequentando workshop soprattutto in Spagna e Portogallo. Partecipa al progetto del circo AGITado con AGITagueda e attualmente lavora come artista di strada.

Genere: Teatro, Circo contemporaneo

Nazionalità: ITALIA

Residenza: GRANATA

Sito: https://www.facebook.com/simi.ferrara.5

FABIO SACCOMANI

Nel 2014 ha deciso di lasciare tutto e fare l'artista.

La sua prima e più importante scuola è stata la strada, dove ha affinato la sua naturale predisposizione all'interazione e allo spettacolo. Si è valso comunque degli insegnamenti di molti eccellenti formatori, tra cui Domenico Lannutti, Rita Pelusio, Jean Meningue, Peter Weyel, Renzo Lovisolo, Leo Bassi.

Ha una spiccata vocazione verso lo spettacolo parlato e interattivo, con una modalità provocatoria e satirica, basato su effetti spettacolari svincolati da un preciso bacino tecnico. Utilizza strumenti e tecniche miste (dal lancio dei coltelli alla chitarra) per creare il rapporto col pubblico.

Percorso biografico e tipo di spettacoli fanno di Fabio Saccomani un continuatore della tradizione giullaresca. Non è un circense che porta in strada delle tecniche, ma un giullare, ovvero qualcuno che porta la cultura "alta" a livello popolare e nel farlo mette in ridicolo pregiudizi e poteri. In questo senso i suoi spettacoli hanno qualcosa che sovverte e scuote, qualcosa di intimamente politico.

I suoi ultimi lavori sono spettacoli performativi di satira e spettacoli di teatro e di strada multidisciplinari.

I suoi spettacoli sono diversi e adatti a un ampio spettro di circostanze e pubblico.

Genere: Teatro

Nazionalità: ITALIA

Residenza: PISA

Sito: https://www.fabiosaccomani.com/

 

Categoria