Piano DueVenti

Progetto Triennale 2018/2020

1) Coordinare i progetti di produzione

Forti dell’esperienza acquisita negli ultimi tre anni di produzione di nuovi spettacoli di Teatro di Strada e Circo Contemporaneo, il progetto di sviluppo su cui la CITA intende lavorare in questo triennio è il Piano DueVenti: un piano integrato di coordinamento dei vari progetti di produzione a sostegno della creazione, formazione professionale e sulla sicurezza, comunicazione e diffusione degli spettacoli, progettati e messi in atto nel corso del triennio 2015-2017. L'esame dei modelli europei maggiormente virtuosi ha dimostrato che le imprese di produzione più efficaci contribuiscono concretamente a favorire gli artisti emergenti, a sostenere i giovani professionisti, a sviluppare e promuovere l'offerta artistica contribuendo alla diffusione dello spettacolo dal vivo e, infine, a creare le condizioni per attirare ulteriori risorse e garantire condizioni per future produzioni e coproduzioni. Azioni di creazione artistica e culturale si intersecano poi efficacemente con le politiche di recupero e valorizzazione di zone degradate della città o con minore offerta culturale, contribuendo ampiamente alla rivalutazione di dette aeree ed a intercettare nuovo pubblico. Esperienze europee storiche come la “Friche La Belle De Mai” e la trasformazione di Marsiglia da città industriale a eccellenza culturale, rappresentano in questo senso un riferimento obbligato ed efficace. L'obiettivo finale è quello di rendere possibile e facilitare la progettazione e la creazione artistica partecipata. Per questo motivo CITA ha deciso di incentivare e potenziare la propria produzione artistica con due progetti principali a cadenza annuale:

- OrangoBando: bando di coproduzione per 5 spettacoli di Teatro di Strada e Circo Contemporaneo (1 spettacolo nuovo, 2 riprese e 2 spettacoli di compagnie under 35);

- RiEvoluzioni: nuovo bando interno di produzione per nuovi spettacoli di Teatro di Strada e Circo Contemporaneo di artisti associati.

2) Nuovi orizzonti per TaDan!

CITA guarda alle necessità e richieste specifiche che provengono dalla base sociale e tiene salda una visione multidisciplinare dell'intero impianto progettuale. Per questo motivo l’esperienza fatta nell’ultimo triennio con una compagnia di circo contemporaneo con tendone (Circo MagdaClan), ha portato a rielaborare e sviluppare il progetto originario TaDan! Centro per la Creazione Contemporanea verso la ricerca di uno spazio fisico di creazione contiguo ad uno spazio atto ad accogliere piccoli tendoni, e successivamente ad acquistare ed allestire uno chapiteau di proprietà della cooperativa nell’arco del triennio 2018-2020. Ciò permette di immaginare l'accoglienza e l'allestimento di tendoni di compagnie di Circo Contemporaneo in transito per il Piemonte, contribuendo a risolvere le difficoltà che l'attuale normativa sugli spettacoli viaggianti comporta per questo genere di spettacoli di piccole o medie dimensioni. Questa soluzione garantirà poi agli artisti della cooperativa una sede logistica dove risiedere, nei tempi non impegnati da tournée, per poter coltivare la ricerca, organizzare corsi e supportare la creazione di nuove proposte artistiche.

3) Formazione continua

La produzione di nuovi spettacoli e la ricerca di uno spazio fisico rappresentano però solo due delle condizioni per lo sviluppo del potenziale creativo italiano sulla scena contemporanea. CITA guarda oltre e intende implementare il proprio sistema di pratiche di sostegno alla creazione con progetti di formazione e professionalizzazione continua, volti a migliorare le condizioni di sicurezza sul lavoro di artisti e tecnici coinvolti in settori dalla regolamentazione complessa come il Teatro di Strada e il Circo Contemporaneo. Questa progettualità è inserita in una una strategia di formazione sulla sicurezza che nasce nel 2018 con il progetto LianeSicure, in collaborazione con AiFOS Associazione Italiana Formatori della Sicurezza e LegaCoop Piemonte, con cui la cooperativa intende formare internamente i propri formatori e successivamente offrire i propri corsi specialistici ai propri soci, ma anche a compagnie e ad artisti esterni. CITA vuole concretizzare, attraverso LianeSicure, la propria vocazione alla professionalizzazione della produzione artistica e all'accompagnamento nel mondo del lavoro dei propri soci.

4) Diffusione e comunicazione

Parallelamente, proprio per garantire la solidità e la continuità della progettazione, sarà posta speciale attenzione al consolidamento di uno staff professionale in grado di incentivare la capacità della CITA di reperire risorse pubbliche e private, di migliorare la distribuzione e la valorizzazione degli artisti, di permettere la realizzazione e/o la partecipazione a progetti nazionali ed europei, di incrementare il sostegno alle attività di produzione artistica anche attraverso la creazione di reti di scambio e coproduzione. Questo obiettivo sarà perseguito, oltre che valorizzando le competenze più avanzate già ampiamente presenti tra i soci, attraverso la realizzazione di progetti specifici:

- implementazione della piattaforma online GoBananas per interfacciare compagnie e committenti del settore Teatro di Strada e Circo Contemporaneo;

- sviluppo del progetto VedoSentoParlo per favorire la diffusione dell’attività di insegnamento di materia artistiche nella scuola pubblica inferiore e superiore;

- professionalizzare una nuova generazione di tecnici dello spettacolo specializzati nella gestione di chapiteaux e spettacoli di strada con il progetto TecniCITA;

In questo modo si intende aprire l'orizzonte del mercato italiano ad alcune nuove professioni che, nonostante in Europa già da anni siano operative e contribuiscano al rafforzamento della scena artistica europea, rappresentano tasselli mancanti nel sistema artistico italiano (si pensi per esempio alla figura amministrativa del Diffusore e a quella tecnica del Rigger). Infine per diffondere e migliorare la conoscenza del settore del Teatro di Strada e del Circo Contemporaneo in Italia, CITA intende implementare per il triennio 2018-2020 il piano di comunicazione #iocita, puntando a sfruttare intensivamente le nuove forme di comunicazione messe a disposizione da piattaforme social consolidate come FaceBook e Instagram, nonché i classici sistemi di mailing-list.

Categoria